lunedì 30 giugno 2008

VJ OBAMA


Rolling Stone dedica questa settimana (per la seconda volta nel 2008, l'altra a marzo) la copertina a Barack Obama. Una copertina muta: solo la testata del magazine e la foto del candidato democratico alla presidenza. Intanto MTV annuncia per la prima volta dal 1981 (anno di fondazione del network musicale) di essere disposta ad accettare spot elettorali, purché commissionati direttamente dai candidati alla presidenza, dai loro comitati elettorali ufficiali o dai due partiti (insomma, non dalle lobby). E' la rivoluzione pop di Obama, il veejay più fighetto d'America.

2 commenti:

Daniela ha detto...

Rock Politics, Pop Politics, Porno Politics. Shock Politics

Ci mancava anche il Presidente veejay. Meglio un Presidente Operaio che un Presidente Veejay nella stanza dei bottoni.

Sono tristissima. E un po' preocupata

Lontana ha detto...

Obama non mi piace per niente. Troppo, troppo, troppo.
E finto.

Ciao Alan!